come cucinare le cozze 3 ricette antipasti

Come cucinare le cozze: 3 antipasti facili e veloci

Le cozze sono l’elemento fondamentale per deliziosi piatti a base di pesce, soprattutto in estate. Gustose e versatili, si prestano a diverse preparazioni, dagli antipasti ai primi e fino ai secondi piatti. Impariamo a scegliere le cozze di qualità e a pulirle adeguatamente, per realizzare ricette deliziose che stuzzicano il palato.
Ecco come cucinare le cozze realizzando tre ricette facili e veloci da leccarsi i baffi.

Come preparare e pulire le cozze

Prima di imparare come cucinare le cozze, è bene sapere come riconoscere le migliori e come pulirle.

Come scegliere le cozze

La scelta delle cozze dipende anche dal tipo di preparazione che vogliamo realizzare. Se, ad esempio, intendiamo preparare un fumetto di pesce o una zuppa, ricette cioè che necessitano l’acqua di mare, è bene scegliere le cozze fresche. Com’è noto, infatti, le cozze fresche trattengono al suo interno l’acqua di mare per respirare: più sono pesanti quindi e più acqua di mare contengono, mantenendosi anche più fresche.
Al contrario, se vogliamo preparare un risotto alla pescatora, una pasta allo scoglio o la paella valenciana, possono essere usate anche le cozze congelate, con o senza conchiglia.

come preparare e pulire le cozze

Preparare e pulire le cozze

Il requisito fondamentale per cucinare le cozze è la loro freschezza: le cozze vanno cucinate ancora vive. Se la conchiglia è chiusa significa che le cozze sono vive e fresche. Cozze socchiuse che al primo tocco si richiudono, significa che sono ancora vive e commestibili. Quelle aperte o con il guscio danneggiato sono da buttare.

Come pulire le cozze

Per pulire le cozze dalle incrostazioni basta mettere le conchiglie sotto il getto dell’acqua corrente e sfregarle una contro l’altra. Non lasciarle mai in ammollo perchè tendono ad aprirsi e a rilasciare l’acqua di mare al loro interno.
Per eliminare la barba esterna basta invece capovolgere la conchiglia e strappare la barbetta verso il basso.

Come far aprire le cozze

Dopo averle pulite, le cozze vanno cotte per un paio di minuti in una pentola già calda, senza aggiungere altro. In questo modo le conchiglie si aprono e rilasciano tutta l’acqua di mare al loro interno. Il brodetto così ottenuto può essere utilizzato per la preparazione di diversi piatti a base di pesce e può anche essere congelato per essere usato successivamente.

Come cucinare le cozze: le 3 ricette del giorno

Qual è il metodo migliore per cucinare le cozze? Non esiste un modo più giusto un altro. Le cozze sono talmente versatili da poter essere cucinate in qualsiasi maniera: al vapore, bollite, al forno, alla griglia, in padella o possono anche essere mangiate crude.

Di seguito qualche idea su come realizzare delle ricette con le cozze: 3 antipasti delizioni da provare subito!

Impepata di cozze

L’impepata di cozze è forse uno dei piatti più conosciuti della tradizione partenopea. La ricetta delle cozze ha solo due ingredienti fondamentali: cozze e pepe (ecco perchè il nome “pepata di cozze“). Ecco come prepararle in soli 5 minuti.

impepata di cozze

Impepata di cozze

Ingredienti (per 4 persone)

  • 2 kg di cozze da pulire
  • pepe nero
  • prezzemolo e limone a spicchi (facoltativo)

Preparazione

Pulite le cozze come descritto in precedenza e cuocetele in una pentola per circa 3-4 minuti per farle aprire, insieme al pepe nero – meglio se macinato al momento. Toglietele dal fuoco e ponetele su un piatto di portata, guarnendo con il prezzemolo tritato e gli spicchi di limone.

Cozze alla marinara

Le cozze alla marinara sono un piatto molto gustoso e aromatico. La preparazione richiede poco più di 10 minuti e può essere servito sia come antipasto, accompagnato da crostini di pane, che come condimento per gli spaghetti.

cozze alla marinara ricetta

Cozze alla marinara

Ingredienti (per 4 persone)

  • 1,5 kg di cozze da pulire
  • 50 ml di vino bianco
  • 2 spicchi d’aglio
  • prezzemolo
  • olio extravergine di oliva

Preparazione

Pulite bene le cozze sotto l’acqua corrente. Versate l’olio extravergine di oliva in una padella molto capiente insieme ai 2 spicchi d’aglio e fate rosolare per qualche minuto. Unite le cozze e, non appena cominciano a schiudersi, fate sfumare con il vino bianco. Unite il prezzemolo tritato e coprite con un coperchio per completare la cottura. Appena tutte le cozze saranno aperte lasciate insaporire il sugo per un paio di minuti. Servite ben caldo su un piatto di portata.

Cozze gratinate

Le cozze gratinate sono un antipasto adatto a tutte le stagioni, molto saporite e profumatissime. La preparazione richiede circa 30 minuti e sono facilissime da realizzare.

cozze gratinate ricetta

Cozze gratinate

Ingredienti (per 4 persone)

  • 2 kg di cozze fresche o surgelate
  • 160 gr. di mollica di pane
  • 3 spicchi d’aglio
  • 4 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 100 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • 1 peperoncino fresco
  • pepe nero

Preparazione

Dopo aver pulito le cozze, mettetele in un tegame insieme a uno spicchio d’aglio, un cucchiaio di prezzemolo tritato, il vino bianco e il peperoncino fresco senza semi tagliato e pezzetti. Coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco vivace finchè non si aprono tutte le cozze. Togliete dal fuoco e scolate le cozze, filtrando il sugo di cottura con un colino.

A parte, preparate il ripieno con la mollica di pane, il prezzemolo rimasto, 2 spicchi d’aglio tritati finemente, il parmigiano grattugiato e l’olio extravergine di oliva. Amalgamate il composto con il sugo di cottura delle cozze e aggiungete del pepe nero macinato.

Private le cozze di una delle due valve (quella senza il mollusco) e adagiate il composto sul guscio rimasto. Ponetele su una teglia foderata di carta forno e condite con l’olio extravergine di oliva. Infornate in forno già caldo a 250° per 10-15 minuti e servite calde.

Tags cozze

Share this post