prima colazione

In forma dalla prima colazione

Come mantenersi in forma? In ogni stagione siamo tentati da consigli su diete che promettono dimagrimenti, ma spesso basta seguire alcune semplici regole per smaltire qualche chilo in eccesso e vivere bene con il proprio corpo. La prima regola è curare l’alimentazione senza sottoporsi a stressanti divieti, a partire dalla prima colazione. Latte, frutta, yogurt zero grassi sono alcuni cibi ideali per cominciare la giornata. Il segreto di una dieta sana sta nel mangiare poco, ma di tutto. In questo modo, forniamo al nostro organismo tutti gli elementi di cui abbiamo bisogno per stare in salute, evitiamo stress mentali e gustiamo serenamente il cibo senza privazioni.

Un’alimentazione equilibrata comprende una varietà di cibi. Gli esperti considerano la dieta mediterranea la più completa. Questa si basa su alimenti tipici dei Paesi del Mediterraneo quali Italia, Grecia, Spagna e Marocco che prediligono i prodotti del mare e della terra. Frutta e verdura ricoprono un posto di eccellenza perché garantiscono all’organismo vitamine e sali minerali essenziali per rafforzare l’organismo. Questi cibi sono anche ricchi di fibre, importanti per il benessere intestinale. Sono questi alcuni motivi per cui la frutta, ad esempio, dovrebbe essere mangiata dalla prima colazione.yogurt-1442034_960_720

La prima colazione è, infatti, fondamentale per prepararci ad affrontare la giornata. Deve essere ricca e varia affinché ci fornisca energia e impedisca di arrivare affamati a metà mattinata o a pranzo, col rischio di mangiare troppo e male. Il latte è un alimento essenziale, ricco di proteine e calcio. Chi ha problemi nel digerirlo, per intolleranza al lattosio, può sostituirlo con lo yogurt. Secondo i gusti, possiamo sceglierlo bianco o alla frutta. È garantito un apporto proteico identico al latte. I fermenti lattici utili all’intestino sono uno dei motivi per mangiare in generale questo alimento come anche lo yogurt zero grassi.

Possiamo completare la prima colazione con fette biscottate e marmellata, e bevendo un succo di frutta fresca. A metà mattinata è consigliabile uno spuntino e lo stesso nel pomeriggio, in modo tale da mangiare porzioni adeguate a pranzo e a cena. Per questi due pasti principali non facciamoci mancare i carboidrati (dati da pasta e pane, magari evitando la pasta a cena), le proteine (carne, soprattutto magra e bianca, e pesce) e vitamine e minerali (frutta e verdura). Importanti sono anche i cereali e la frutta secca. Come condimento preferire l’olio extra vergine di oliva al burro. Un ultimo consiglio: masticare lentamente perché aiuta a digerire meglio e rende sazi.

Share this post